Cos'è e come scegliere il gancio traino

Il gancio di traino (in inglese towbar) è una barra ad uncino attaccata allo chassis tipicamente nel posteriore. È utilizzato per trainare caravan, roulotte, camper (spesso ci sono capitati Ford Transit o il classico Westfalia), oppure per il portabici, per il portamoto, come rimorchio agricolo (ad es. per trattore) o semplicemente un’altra auto. Ci sono infatti diverse categorie (ganci traino di categoria A, B, C fino a D2 e D3) e diversi tipi di gancio traino a seconda:

  • Dell’orientamento: ganci traino orizzontali e verticali;
  • Della struttura: gancio traino fisso o mobile (estraibile o a scomparsa);
  • Della testa: ganci di traino squadrati o a sfera.

Si può optare anche per un gancio traino universale o uno usato ma devono essere valutati caso per caso, sopratutto se serve anche carrello e cablaggio. Sulla base di queste differenze si sceglie il gancio traino che copre le proprie esigenze, tenendo presente che il collaudo può esser fatto solo da officine autorizzate e che, se richiesto, anche kit elettrico e rimorchio vanno installati a regola d’arte.

Se non sai quale scegliere, chiama o vieni nella nostra officina di Iglesias (SU) o in quella di Assemini (CA) se stai nel Cagliaritano, per un preventivo dettagliato con prezzi e tempistiche di omologazione.

targa gancio traino installazione costo motorizzazione officina autorizzata

Rapidità ed affidabilità sono alla base di ogni nostro intervento

In caso d’urgenza, puoi richiedere il servizio fast delivery (salta fila) per ritirare la tua auto in sole 24h!

Cosa serve per montare un gancio traino

Ovviamente ogni veicolo è diverso, sopratutto per i più recenti le cose si fanno più complicate in quanto spesso bisogna integrare all’attuale impianto elettrico il nuovo tagliando. In linea generale è necessario:

Rimuovere e adattare gli impedimenti della carrozzeria
Installare lo scheletro principale e l’alloggio del gancio
Trovare gli innesti del impianto elettrico e adattare il cablaggio
Inserire targhe e accessori aggiuntivi (es. targa ripetitrice per portabici)
Rimontare le parti di carrozzeria rimosse
Check finale e collaudo impianto elettrico, freni, ecc.

 

Per impianti particolari, tipo GPL o speciali kit elettrici (7 o 13 pin), bisogna rifarsi alle indicazioni della casa madre, ad esempio Jeep (sia Compass che Renegade) è molto severa sulla procedura da adottare, sopratutto in caso di carrello e rimorchio.

Come omologare il gancio traino

La normativa in merito all’installazione, collaudo e relativa omologazione è cambiata da gennaio 2021: con il Decreto Semplificazioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il collaudo in motorizzazione non è più necessario. Per ottenere l’aggiornamento del libretto è però obbligatorio che chi certifica l’installazione sia un’officina accreditata alla motorizzazione civile e che risponda a specifici standard tecnici e burocratici.

Circolare con un gancio traino non omologato comporta una sanzione pecuniaria di € 400,00 e il ritiro del libretto.

In caso di incidente, oltre alla regolarità dell’omologazione secondo le nuove leggi sui collaudi ganci traino, il perito dell’assicurazione verifica anche la manutenzione periodica (sopratutto se usato e/o si effettuano traini non leggeri), in particolare serraggi, frecce, luci freno, ecc., specchietti, sistema frenante e sicurezza generale.

Migliori ganci traino

Sicurezza e durata qui fanno da padroni, è uno dei casi come risparmiare possa comportare invece maggiori costi futuri. Nella nostra esperienza possiamo senza dubbio citare Brink, Ellebi, Steinhof, Zeat, Sparco, Orlandi e Witter. Chiaramente bisogna valutare anche le condizioni di utilizzo, il peso del gancio traino e i veicoli in sè: noi abbiamo lavorato spesso sulle Panda (anche 4×4), Suzuki Jimny, Toyota Corolla, Hyundai Santa Fe e Nissan Qashqai.

Costi e tempi

Il prezzo è fortemente legato alla tipologia di combinazione veicolo/gancio, tenuto conto delle altre variabili di cui abbiamo parlato sopra. Per questo, il prezzo di un gancio traino si può collocare, tra i 250 e le 400€. L’installazione in media è sui € 360 e il collaudo con omologazione e pratiche burocratiche vanno dai 70 ai 160 €.

Circa i tempi – con le nuove normative purtroppo tutt’altro che semplificati –  l’intervento completo (incluso invio della pratica) cuba circa 11 ore di lavoro, mentre l’aggiornamento della carta di circolazione da parte delle autorità richiede anche 2 mesi.

Fissa direttamente da qui data e ora dell'intervento

Puoi prenotare anche da smartphone/tablet

Bastano meno di due minuti!

 

In alternativa, per un preventivo o per qualsiasi altra informazione chiama il

3290706279